BR: Allora Mi Prenderò un Cappello

Jpeg

Title: Allora Mi Prenderò Un Cappello

Author: Maria Cristina Benetti

Genre: Non-fiction memoir

Published: 2016

Pages: 110

My Rating: 5/5 stars


Salve a tutti,

oggi vi propongo qualcosa di diverso.

Innanzitutto questa recensione sarà scritta in italiano, la mia lingua madre. Il mio è un sito in inglese, ma questa è un’occasione speciale.

L’autrice di questo libro, Maria Cristina Benetti, mi ha contattata un mese fa chiedendomi se ero disponibile per una recensione del suo libro, Allora mi prenderò un cappello. Questo libro è una memoria della sua esperienza come donna ed essere umano durante la malattia “cancro”. Essendo stata paziente di mio padre ed avendo io vissuto l’esperienza del cancro nella mia famiglia, non potevo dire di no e così ho deciso che avrei fatto una recensione sia in italiano che in inglese per promuovere questo libro.

Date le circostanze non mi atterrò alla guida che uso di solito (personaggi, trama, scrittura) ma userò una cornice più ampia; parlerò del messaggio trasmesso e del potenziale che un’opera letteraria come questa può avere all’interno della società. Ovviamente gli ho dato 5/5 stelle. Questa è la mia recensione.

Non ho mai letto nulla di simile a questo libro. E’ diviso in capitoli, certo, ma ogni capitolo ha una sottosezione e ogni paragrafo tratta di un tema diverso. Questo libro è un excursus di tutte le emozioni ed i problemi che hanno afflitto la protagonista da quando ha avuto un tumore al seno fino a quando ha avuto, recentemente, un linfoma.

L’autrice descrive la sua esperienza in modo molto chiaro, utilizzando un linguaggio semplice ma allo stesso tempo metaforicamente elaborato, creando così un’opera intersezionale.

Questo libro può essere letto da chiunque e penso che questa sua qualità sia fondamentale.

L’autrice è stata estremamente coraggiosa a trasferire i suoi sentimenti sulla carta mostrando la sua vulnerabilità al mondo, ma il fatto di rendere la sua esperienza pubblica è anche la sua forza perché consente alle persone di riconoscersi e identificarsi con la sua esperienza.

Penso sia molto importante che più libri come questo siano scritti.

La parola cancro include concetti come paura, disillusione, morte; leggere l’esperienza di una persona che è pronta a combattere, anche se a volte perde la speranza, è fondamentale perché alla fine la speranza è sempre ritrovata. Parlare più spesso di questo tema aiuta a togliere lo stigma alla parola, ad aprire la comunicazione e a rendere la vita del paziente e della sua famiglia più semplice.

Una delle cose che mi sono rimaste impresse di questo libro è il fatto che il cancro può davvero trasformare una persona e stravolgere la sua vita. Infatti l’autrice parla della sua esperienza lavorativa in una casa di moda, comparandola con la situazione attuale in cui non si riconosce in se stessa: non può prendere il sole, non può andare in bicicletta senza che le manchi il respiro, non può fare una doccia normale e ha perso amici che vedevano la malattia prima di vedere la persona.

Alla fine, è vero, il cancro l’ha cambiata, ma ci sono altre cose positive che sono nate con la malattia. Connessioni più forti con una diversa comunità, incontrare gente nuova e, finalmente, riuscire ancora a nuotare.

La frase conclusiva del libro è:“Non ti volto le spalle, ti voglio guardare negli occhi. Uno dei due li abbasserà. Tanto vinco io”. Penso che questa espressione sia emblematica per la forza che possiede: una buona dimostrazione del fatto che non è facile accettare la malattia e che, anche se ognuno ha un modo diverso di affrontarla, l’importante è trovare un modo per combatterla.

E’ stata davvero una bella esperienza leggere questo libro, sono contenta che Cristina mi abbia contattata per scriverle una recensione.

Potete trovare la pagina Goodreads qui. Spero davvero che il messaggio sia apprezzato e divulgato.

Alla prossima,

Keky

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s